Forum News Regolamento Play by Forum Progetti GdR Free MagMa MagMa Forum
Addio Arjuna, addio Poeta fantastico e creativo... che la terra ti sia lieve.
"Sai cosa scrivere? Allora posta! Non sai cosa scrivere? Allora spamma!"


New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Requiem VS Masquerade

Last Update: 4/1/2014 2:24 PM
5/16/2005 9:01 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 131
Registered in: 10/14/2004
Location: ORBETELLO
Age: 38
Gender: Male
Nuclearizzato
Conoscitore
Effettivamente la mia critica è negativa solo se si considera il paragone con Masquerade.
Riguardo alla personalizzazione del WoD, Thoth, penso che ogni Narratore ha la sua visione del mondo, in Requiem come in Masquerade.
La sua è una buona idea Thoth, bisognerebbe aprire una discussione su questo, ma prima dovremmo aspettare altri moduli per meglio comprendere l'idea generale del nuovo Mondo di Tenebra.

Semper Servus
Ahriman

† Morte Ascendô †

5/18/2005 2:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 36
Registered in: 4/21/2005
Location: EMPOLI
Age: 39
Gender: Male
Nuclearizzato
Apprendista
Concordo pienamente, è un po' quello che volevo dire io; la nuova tendenza WoD è di rendere più facile possibile il cross, perciò prima di pronunciarsi si dovrà vedere anche gli altri moduli. Volevo solo smorzare un po' gli animi.

[Modificato da THOTH the wise 18/05/2005 14.22]

5/31/2005 5:15 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 40
Registered in: 3/16/2005
Location: BORGIO VEREZZI
Age: 40
Gender: Male
Nuclearizzato
Apprendista
Nonostante in altri discussioni abbia attaccato – anche con vemenza – alcune cose del nuovo sisteam, e alcune ideee del background (Dracula?… Ma dai!), Requiem presenta alcuni spunti molto interessanti:
Niente settte… finalmente le odiavo, l’una e l’altra. Ti facevano perdere di vista l’appartenenza al Clan subordinandolo alla Setta… Lo so che secondo il background non era così (v. le riunioni di Clan), ma nel gioco finiva sempre così.
Personalizzazione elastica: linee di sangue e poteri… Si possono incrociare le Discipline! Prima era possibile, ma un pelo più difficile.

Però un dubbio mi assilla: avrei voluto vedere il WoD vecchia versione post-Gehenna. Con un’espansione che ti dicesse chiaramente cosa capitava in questa benedetta Gehenna… E anche per vedere chi restava e chi andava, chi pagava il conto per secoli di porcherie e chi venive sterminato dal suo proprio fondatore perché ne aveva travisato gli insegnamenti.
Insomma, mi sarebbe piacciuto vedere chiaramente cosa poteva succedere con l’entrata in scena degli Antidiluviani, e magari la rinasciata di una società Cainita decimata e ripulita da sette e troppa politica… Si nota che gioco un Gangrel?
Mi terro il mio dubbio… A meno che il nostro Narratore non voglia metterci del suo, ovviamente.
6/5/2005 3:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 45
Registered in: 4/21/2005
Location: EMPOLI
Age: 39
Gender: Male
Nuclearizzato
Apprendista

Niente settte… finalmente le odiavo, l’una e l’altra. Ti facevano perdere di vista l’appartenenza al Clan subordinandolo alla Setta…


Esatto talvolta anch'io ho avuto la sensazione che trasformassero un Vampiro o in un politicante (la Camarilla), o in un guerrigliero paramilitare (Sabbat).
Comunque credo che fosse impossibile creare uno pseudo mondo moderno Post gehenna, perchè dopo la fine del mondo come noi lo conosciamo c'è poco che può rimanere in piedi.


3/13/2006 2:03 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3
Registered in: 3/12/2006
Location: ROMA
Age: 38
Gender: Male
Nuclearizzato
Apprendista
Re:

Scritto da: DiablotheTremere 10/02/2005 12.29

ke ne dite di mischiare i due generi ?
come gestireste i vecchi clan con le nuove congreghe ?
come inserireste longino e l'ordo dracul con la genesi cainita ?
quali clan inserireste e quali no ?

!





credo non ci sia alcun problema a portare i vecchi clan con le nuove congreghe (d'altronde i vecchi clan che non esistono più sono praticamente diventate delle linee di sangue)

a quanto ho capito la Lancea Sanctum si rifà a Longino (anche se non dicono di discendere direttamente da Longino) e l'Ordo Dracul invece segue i dettami di Dracula (che però si narra non abbia mai abbracciato nessuno, anche se in realtà ha creato due infanti se vi leggete i Riti del Drago)

e a parte quei pazzi della progenie di Belial che credono che i Vampiri sono demoni venuti dall'inferno in forma umanoide, le altre congreghe (almeno sul manuale base) non nominano Caino, ma neanche danno una loro spiegazione al perchè i Vampiri esistono.

ora, partendo dal presupposto che Longino è diventato un Vampiro perchè una goccia di Gesù Cristo gli è finita sulla bocca e che Dracula invece è diventato un Vampiro dopo aver essere stato punito da Dio, e che anche Caino era stato trasformato in Vampiro da Dio "in persona" ...abbiamo 3 Vampirozzi nati direttamente per volere di Dio.

quindi dopo Longino, Dracula e Caino, perchè non potrebbe esistere anche un altro vampiro che non è stato abbracciato da un altro vampiro ma maledetto direttamente da Dio?

magari questo quarto potrebbe essere il capo del VII [SM=x77432]


3/22/2006 10:14 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 108
Registered in: 4/21/2005
Location: EMPOLI
Age: 39
Gender: Male
Nuclearizzato
Conoscitore
In ogni caso le linee di sangue possono permettere questo tipo di lacchezzi, ma usate con attenzione. Se poi proprio non le digerite, nel manuale del VII parla di nuovi clan, magari volete fare qualcosa di simile anche voi.
Qualsiasi cosa decidiate, l'importante, credo, sia mantenere il senso di incertezza verso i giocatori, affinchè nessuno dica:
"questo mostro lo conosco: ha 9 dadi vita e prende danno doppio da freddo".

4/20/2006 9:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4
Registered in: 4/5/2006
Age: 33
Gender: Male
Nuclearizzato
Apprendista

Però un dubbio mi assilla: avrei voluto vedere il WoD vecchia versione post-Gehenna



Io sto creando un'ambientazione post-Gehenna (unendola agli altri giochi WW e traendo spunto dall'apertura dei cancelli dell'Inferno ed il collasso delle Terre dell'Ombra da parte dell'Oblio). I personaggi, però, cadono in torpore alla fine della Gehenna, e si risvegliano 400 anni dopo, in una terra post-diluvio universale. In questa linea solo pochi Clan sono sopravvissuti (Malkavian/Malkav, Ilyes si è salvato ed altri pochi) mentre le forze in campo ora sono diverse (Caino è vivo e vegeto e vuole ricostruire Enoch, Ennoia è divenuta lo spirito della Natura, e probabilmente nascerà una nuova Jyhad...). Insomma, tutto ricomincia da capo ma ora sono i giocatori a poter scegliere come si svolgerà la storia dei Cainiti.
Il tema morale secondo me potrebbe essere il potere della corruzione e l'ebbrezza che il potere dà, dopotutto i personaggi saranno chiamati a fare scelte che influenzeranno la storia a venire (ed avranno i ricordi di quello che successe nel vecchio mondo - la Gehenna).

A me non pare una brutta idea, e se vi interessa apro un topic a parte.
11/26/2006 5:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 132
Registered in: 3/30/2006
Gender: Male
Nuclearizzato
Conoscitore
finalmente, dopo lettura di mondo di tenebra e di vampiri il requiem, posso esprimermi

Il nuovo WoD è un gioco di ruolo carino, con un sistema un po' lento rispetto all'imperante d20. La scomparsa delle sette e del metaplot lascia secondo me molto più spazio al combattimento e al "potere assoluto" tramite discipline. A questo punto, il bellissimo sistema story telling diventa superfluo. Sinceramente, se il vampiro è un essere totalmente solitarioe potentissimo, preferisco sia veloce anche il sistema di combattimento.

Provocazione-d20 a parte, preferivo di gran lunga il vecchio WOD
12/9/2006 12:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 93
Registered in: 7/14/2003
Location: SAVONA
Gender: Male
Nuclearizzato
Iniziato
Ll nuovo requiem, che oramai definirlo nuovo è superato, ha un sistema storytelling decisamente più realistico, potevano adottarlo per una nuova quarta edizione di masquerade, tuttavia il vecchio vampiri era per detta degli autori arrivato al capolinea, nel senso che avevano finito le idee e non gli restava che concludere "la festa" con la gehenna.

Requiem nasce senza metaplot, un po' come successe al vecchio masquerade prima edizione, adesso vedere creature potenzialmente immortali e potenti rispetto alla umanità e non interessarsi delle pedine che controllano mi sembra una vaccata, in futuro è prevedevibile avere i bei city book dove questo o quel vampiro comandano e controllano gli apparati locali, tuttavia mi resta impensabile che le trame non si spingano aldilà dei confini regionali...
cosi come la casa editrice ti vende i manuali cittadini non può far finta che non esista un metaplot che definisce gli aventi che hanno portato ad avere determinate gerarchie di potere, controllo, maniplazione ecc.. ecc..
ne tanto meno può dire che nel futuro tutto rimane cosi com'è, è una scelta commerciale ma uno storyteller non può negare l'esistenza del metaplop, può ignorarlo/modificarlo nelle sue storie ma non negarlo.
Personalmente ho sempre apprezzato il metaplot di masquerade perchè mi permetteva di dialogare la "stessa lingua" con altri narratori di vampiri confrontarmi sulle modifiche apportate e sul suo utilizzo marginale o intensivo nella cronaca.

In requiem tutto ricade sulle spalle del narratore allora quando parlo di requiem con un altro narratore di cosa parlo??? delle solite regolette su come funzione questo o quel potere e del dado in più come fammo i power player di DeD, le trovo cazzate che non mi interessano.

Infine sulla storia della nascit del vampirismo, trovo requiem scadente, abbiamo discusso per anni su come si poteva giudicare il vampirismo una maledizione divina perchè una punizione simile che dava a un comune uomo immortalità, bellezza e potere potesse essere considerata una maledizione (unica nella storia conosciuta) il cui beneficiaro era solo caino e la sua progenie, adesso abbiamo un creatore che maledice questo e quello e forse anche qualcun'altro ( a seconda della sensibilità della casa editrice e dei motivi commerciali), lo trovo squallido, se provo a pensare a longino trasformato in vampiro che tutto sommato non è mai stato condanato dalla chiesa più di tanto, e non esistono discendenze vampiriche di hitler, di chi sganciato le atomiche in giappone, dei colonizzatori spagnoli ecc. ecc... mi viene da pensare che quelli della WW con requiem iniziano a vedere i loro clienti come giocatori con l'anello al naso.


12/15/2006 8:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 126
Registered in: 4/21/2005
Location: EMPOLI
Age: 39
Gender: Male
Nuclearizzato
Conoscitore
Credo che tutti abbiamo un po' storto il naso con l'uscita del requiem; sonomolti gli elementi che mi fanno cadere di collo mamma WW, posso citare la sezione dei pregi che ricordano i talenti di D&D, il sistema di salute un pochino supereroistico, ma soprattutto le scelte terminologiche. Proprio queste riescono a dare un senso di falsa continuità, là dove non dovrebbero (qualcuno ha detto Malkovian?) e a discostarsi là, dove le scelte precedenti erano azzeccate (ho presente il mana di MIR).
Pensavo, quando lessi il primo manuale che per il metaplot, fosse solo una questione di tempo (il vecchio WOD era in giro da un po' d'anni), ma tutt'ora la libertà presentata non mi dispiace; certo manca anche a me un elemento di raffronto, che esuli dalla mera regolistica, ma credo che si debba attendere... o provvedere in proprio. In ogni caso per quel che concerne il peso del combattimento, non mi sembra sia aumentato così pesantemente; si la potenza del sangue con esperienza e tempo, può crescere, ma può anche diminuire e l'eccessiva potenza porta anche svantaggi (come ridurre le possibilità di nutrimento). Credo che per valutarlo bene non basti provarlo questo gioco, ma continuare a giocarlo per un po'.

10/26/2007 11:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,192
Registered in: 3/16/2005
Location: BORGIO VEREZZI
Age: 40
Gender: Male
Nuclearizzato
Veterano
Bè, non so quanto sarà OT… e poi l’ultimo post è un po’ “vecchiotto”… Non ho mai giocato NWOD anche se vi ho dato un’occhiata e non ho mai giocato V:tR, anche se mi sto leggendo il manuale… Arrivando dalla vecchia scuola di Masquerade la mia prima domanda su Requiem è stata: cosa ha in più del vecchio???
Sto ancora aspettando una risposta definitiva.
La WW ha messo tanta carne al fuoco, ha in parte ripreso la vecchia edizione (Ventrue, Gangrel, Malcovian, ecc.) e ha imbastito un background ricco di “vuoti”… Non fraintendete, questo è un bene. Tra forum e Clanbook (li ho letti quasi tutti) la cosa migliore che abbiano ptuto fare è stata togliere tutto quell’esagerato, ciclopico, background sulle origini… Caino, Seconde generazioni, Antidiluviani, Matusalemme potentissimi (Nictuku, Ur-Shulgi, Samiel e compagnia bella), profezia sulla fine del mondo e colegamenti del metaplot che mai e poi mai un normalissimo PG – per quanto sostenga che i PG sono sempre un gradino sopra tutti i loro pari… – potrà mia scoprire.
Il sommo pregio del Requiem è stato far delle drastiche pulizie di primavera nel suo background.
In secondo luogo l’aspetto più interessante, oltre alla mano più calcata sulla brutta esperienza del vampirismo – Anne Rice docet – sono proprio le già citate sette, congreghe e loro gestione. Credo che tutti abbiano notato come V:tM con quel bellissimo e maletto conflitto Camarilla/Sabbat finiva per operare a compartimenti stagni. Requiem sotto questo aspetto è molto più flessibile, versatile e meno restrittivo. E credo che questa sia una manna soprattutto per i live.
Personalmente sono ancora molto affezionato al Masquerade, ma penso che Requiem porti per lo meno degli ottimi spunti e idee, sia nel background che nella regolistica… Anche se non perdonerò mai la WW per quella maledetta “difesa” in stile “classe armatura” di D&D!!! [SM=x77411]
——————————————————————
« Pianterò le mie radici nel mondo, profonde come i pilastri della terra, robuste come lYggdrasil! »
« Sogno il vento, sogno un viaggio più rapido dellalba che avanza sulla terra, sogno lultimo cancello delle stelle aperto per accogliermi il giorno della fine! »
10/27/2007 12:20 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,996
Registered in: 1/4/2003
Gender: Male
Amministratore
Custode del Tempo
Spostato qui il tuo messaggio. Di là si parlava del sistema Live. Qui è più azzeccata
---------------------------------------
Diablo

Fondamentalista del Decimo Metallamento
4/1/2014 2:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 10
Registered in: 1/4/2013
Location: ROMA
Age: 37
Gender: Male
Nuclearizzato
Apprendista
Per quanto mi concerne l'unico grande punto di forza di WoD è proprio la possibilità di fare crossover senza alcun dubbio di interpretazione delle regole.
Per non parlare poi della possibilità di giocare come umani, se vi è capitato di leggere il manuale "Storie di Fantasmi" per la nuova edizione di WoD, che da la possibilità al Master e al giocatore di poter intercalare l'umano in un mondo oscuro tutto da scoprire. Paradossalmente è la trama che porta il giocatore a "scegliere" l'eventuale fazione (Vampiri, Maghi, Lycan e Fate)di appartenenza.
Questi sono per me punti molti importanti per un gioco di ruolo, ma sottolineo che è il mio punto di vista.

Il vecchio sistema da me preferito, è molto complesso, completo e delle volte troppo prolisso nel suo insieme. Basterebbe soltanto leggere il manuale base e qualche clanbook per avere materiale a sufficienza per stilare cronache lunghe. Ma quello che mancava era proprio la possibilità di far entrare in contatto diversi mondi di tenebra. Nel vecchio mondo di tenebra si aveva l'impressione che i vari mondi fossero a se stanti, impossibilitati a interagire tra loro. In un'appendice per Vampiri: Secoli Bui, "I Segreti del Narratore" si poteva leggere che nell'antica città di Alessandria, era spesso facile trovare Vampiri e Maghi che consultavano nelle tarde ore della notte antichi e polverosi tomi misteriosi. Ora il problema nasce proprio qui. Se avessi davvero voluto fare "le cose come dio comanda" avrei dovuto perdere settimane per leggere manuali sui maghi, capirne la psicologia, ecc...trovo tutto questo davvero inutile e dispendioso.
La nuova linea suggerita dalla WW è davvero notevole sotto questo punto di vista, ma ha anche molti difetti, come l'aver annunciato di voler sfoltire e alleggerire, ad esempio, Vampiri dai troppi Clan e discipline quando poi, invece, hanno dato vita a interminabili linee di sangue e discipline, tra l'altro con la possibilità di crearsene di nuove. E' vero che alla nuova linea manca un "passato" sfruttabile, ma sono convinto che verranno rilasciati molti altri manuali, dove si potranno trovare spunti e non altre regole che magari entrano in conflitto con l'intero sistema di gioco. L'attenzione sotto questo punto di vista della nuova linea da parte della WW per me è da apprezzare.

P.S. Da riflettere anche sul fatto di come Maghi: Il Risveglio, abbia avuto così tanto successo che la WW ha pubblicato una lista molto lunga di manuali in confronto al plot di Vampiri: Il Requiem.
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 | Next page
New Thread
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:22 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com